Badante professionale o casa per anziani?

04/11/2020
10 Minuti

Una persona in difficoltà può essere assistita sia da una badante professionale che da persone competenti in un una casa per anziani. Ovviamente, la scelta deve essere ben ponderata, per ogni anziano il ragionamento da fare è diverso.


Infatti ci sono anziani che preferiscono stare nella propria casa, perché in quel posto sono vivi i ricordi di una vita intera e le proprie abitudini, viceversa anziani che necessitano di cambiare aria e stare a contatto con persone nuove.
Vi diciamo fin da subito che la scelta deve sempre essere del vostro caro, non decidete voi al suo posto solo per comodità.

Certo, ogni scelta nasconde dei ‘pro’ e dei ‘contro’ e quindi è bene spiegarvi come ‘ragionare’ insieme al vostro caro. Intraprendere il percorso giusto farà vivere all’anziano in difficoltà una seconda giovinezza.

Donare assistenza non significa solamente aiutare fisicamente una persona in difficoltà motoria, ma anche essere da supporto morale.


La cosa fondamentale è riuscire a trovare la persona giusta, ovvero colei che doni assistenza con amore e sincerità, non avendo come unico obiettivo solamente il lato economico.
Purtroppo, così come in tutti i lavori, ci sono tante persone che svolgono questa mansione solamente perché ben retribuita, ma senza un reale voglia di migliorare la vita degli anziani.

Profumo di casa dolce casa…

Come vi abbiamo anticipato già nel paragrafo precedente, sia una badante professionale che l’affidamento in una casa di cura, possono essere due valide soluzioni per l’anziano.
Ma se riflettiamo attentamente, quello che fa la differenza è la serenità dell’ambiente, che sia la propria casa, quella di un parente o un centro per anziani.

Quindi, se riuscite a trovare una badante che sappia fare bene il proprio lavoro, con lealtà e amore, non vi è bisogno di fare grossi cambiamenti. La casa sarà sempre il luogo più sicuro di una persona, il posto in cui tutti i problemi si annullano. Occorre quindi renderla un posto armonioso.

Una badante che si prende cura dell’assistito e che lo tratta come un vero e proprio amico, può sicuramente alleggerirgli le sofferenze…e recuperarlo, nel caso dovesse essere necessario, anche sul piano psicologico.
Il trucco è proprio questo: creare il giusto equilibro sia sul piano fisico che mentale.

E vedrete che la propria casa, insieme all’affetto della badante e dei familiari, sarà un mix vincente di positività.
Attenzione quindi alla selezione della badante, non fatevi ingannare da quelle improvvisate e prive di know how.

Come scegliere la badante giusta?

Se non sapete come finalizzare al meglio la scelta legata alla badante professionale giusta per il vostro caro, non potete non rivolgervi a Santa Rosa Assistenza.

La nostra azienda opera da oltre venti anni nel settore del collocamento badanti, siamo un vero e proprio punto di riferimento le famiglie e per gli anziani.
Il servizio offerto è molto settoriale: si analizza il profilo dell’anziano che necessita di assistenza e si studia il cv della badante che al meglio può assisterlo. Così facendo, si viene a creare il giusto matching tra domanda ed offerta!

 

Ti è piaciuto questo Articolo?
Condividilo

09/08/2022

Decreto Trasparenza: di cosa si tratta?

19/11/2021

L’imprenditore, il franchising e il successo: l’unica cosa da sapere!

15/11/2021

OSS e ASA: sono necessarie queste certificazioni per lavorare SEMPRE?

08/11/2021

La Badante convivente può rivelarsi la tua soluzione di vita (se leggi qui)

Precedente
Successivo

Iscriviti alla Newsletter