Assunzione badanti durante la pandemia? Da Santa Rosa Assistenza è possibile

23/01/2021
10 Minuti

L’assunzione di badanti continua a crescere, nonostante il momento poco piacevole che sta vivendo tutto il globo. Ovviamente facciamo riferimento alla pandemia da COVID19, che da quasi un anno ha modificato le abitudini di tutti noi.

Limitazioni, nuovi modi di relazionarsi con le persone, distanziamento, ecc. Ognuno di noi è stato coinvolto e ha dovuto anche rinunciare a qualcosa.


Del resto, non poteva essere altrimenti…ma non tutto è perduto.


Molte aziende sono state costrette a chiudere, molti lavori si sono fermati. Ma è altrettanto vero che sono state finalmente ‘scoperte’ altre possibilità.

Come ad esempio lo smart working, che ci consente attualmente di fare colloqui, iscrizioni, conoscere possibili candidate, ecc.

Inoltre, come anticipato in apertura dell’articolo, questo settore non conosce crisi. Continua a crescere e lo fa in maniera molto professionale, totalmente in contrasto con la figura di oltre venti anni fa.

Quando la maggior parte delle badanti erano persone improvvisate, che non avevano assolutamente la conoscenza della materia.


Continuare a lavorare anche durante il COVID è assolutamente possibile per chi vuole far carriera in questo settore. Infatti, a differenza di altri molti lavori che hanno subito numerose perdite, nessun DPCM ha vietato alle badanti di donare assistenza.


Anche se molte, per paura di contrarre il virus, hanno preferito prendersi un momento di pausa. E quindi, di conseguenza, è anche aumentata l’offerta…

Assunzione badanti, ecco come fare

La nostra agenzia punta sull’assunzione di badanti anche in questo momento, anzi, soprattutto. Il tessuto sociale più longevo del nostro Paese non può essere abbandonato. Il momento è delicato e proprio gli anziani sono le vittime più numerose di questa pandemia. Occorre quindi remare tutti insieme allora e assicurare assistenza a chi ne ha bisogno.


Ovviamente, questo non significa non prendere in considerazione tutte le normative anticovid.

L’allerta deve essere sempre massima: sia nel caso di badanti conviventi che ad ore.


Se quindi siete intenzionate a voler svolgere questa professione, non dovete fare altro che iscrivervi presso la nostra agenzia, da oltre venti anni la prima scelta delle famiglie del Nord Italia.

Nessuna fregatura, è tutto gratuito, basta solo lasciare il proprio curriculum vitae completo e articolato.

Al resto ci pensa Santa Rosa Assistenza, che attraverso lo studio delle vostre competenze e skills, combina il miglior matching possibile tra domanda e offerta.

Quindi, ad esempio, se un anziano oltre all’assistenza necessita anche di lavoretti domestici come giardinaggio, cambio medicazione, ecc, solamente le badanti che hanno queste skills verranno selezionate per i colloqui.


È facile intuire che così l’iter relativo all’assunzione diventa molto rapido.

Perché continuare a lavorare proprio ora…

Se credete fortemente nel vostro lavoro, anche in questo momento delicato l’assunzione di badanti non si ferma. Ed è ovvio che una badante che non si sia fermata, abbia anche maggiori possibilità di lavorare successivamente, quando le cose torneranno alla normalità.

La forza contrattuale rispetto a chi si è fermato sarà maggiore, inoltre, stando dentro il ‘mondo del lavoro è meglio che cercare lavoro da ‘fermo’.

Ti è piaciuto questo Articolo?
Condividilo

09/08/2022

Decreto Trasparenza: di cosa si tratta?

19/11/2021

L’imprenditore, il franchising e il successo: l’unica cosa da sapere!

15/11/2021

OSS e ASA: sono necessarie queste certificazioni per lavorare SEMPRE?

08/11/2021

La Badante convivente può rivelarsi la tua soluzione di vita (se leggi qui)

Precedente
Successivo

Iscriviti alla Newsletter