Stipendio badante: quanto costa?

07/01/2020
10 Minuti

Desideri assumere una badante, ma non sai quanto potrebbe costarti? In questo articolo troverai tutte le informazioni di cui necessiti, consigli, chiarimenti e tanto altro in merito allo a quanto può ammontare lo stipendio di una badante. Continua a leggere per saperne di più in merito.


Stipendio badante: come calcolarlo?

Spesso le famiglie, con a carico un anziano con problemi di autosufficienza, decidono di assumere un collaboratore domestico, come una badante, al fine di avere a fianco di questo caro un professionista serio e disponibile che possa aiutarlo a svolgere le attività quotidiani.

Si tratta di una vera opportunità che permette all’anziano di vivere in casa propria, in completa autonomia e dignità, grazie al sostegno e supporto di un professionista. Ovviamente, come per tutti i lavori, anche alle badanti spetta un contratto regolare che sancisca diritti, doveri di ambo le parti, la retribuzione e molti altri aspetti.

Concentrandoci sullo stipendio di una badante, bisognerà annotare tutte le informazioni relative ad esso sul contratto al fine di evitare equivoci. Lo stipendio della badante potrà essere calcolato a ore oppure mensilmente, seguendo le normative, la retribuzione minima sancita dal CCNL di riferimento, ossia il contratto collettivo nazionale, nel quale troverai tutte le informazioni sullo stipendio delle badanti, la retribuzione oraria in base alla fascia e al tipo di badante che assumerai.


Stipendio badante convivente full time

Nel caso in cui la tua famiglia scelga di assumere una badante convivente, ossia un professionista che lavora e vive in casa dello stesso datore di lavoro. In questo caso, bisognerà garantire alla badante lo stipendio e il vitto e alloggio, ossia la garanzia di fornire tutti i pasti, un posto in cui dormire che sia dignitoso e accogliente.

Nei giorni in cui la badante convivente non dovesse usufruire del vitto e alloggio, nello stipendio ci sarà una retribuzione aggiuntiva per l’indennità di ogni giorno del valore di:

  • pranzo 1,93 euro
  • cena 1,93 euro
  • alloggio di 1,67 euro

Si tratta di un tipo di badante ideale per quelle persone non autosufficienti che necessitano di continua assistenza. La badante che svolgerà orario di lavoro full time, dovrà lavorare per 10 ore massime non consecutive, ciò significa che dovrà avere nel mentre almeno 2 ore di riposo e che lavorerà circa 54 ore alla settimana.

Il 4 gennaio 2018 è stato stabilito da un legge che alle badanti conviventi full time spetterà un riposo quotidiano e continuativo di 11 ore. Questo significa che nel caso in cui la persona assistita non assolutamente autosufficiente, la famiglia dovrà occuparsi del resto della giornata o assumere un secondo collaboratore. Come già anticipato, la retribuzione dipenderà anche dal tipo di livello professionale della badante, ecco di seguito la retribuzione mensile per le badanti conviventi full time:

  • A: retribuzione di circa 629,15 euro
  • AS: retribuzione di circa 743,55 euro
  • B: retribuzione di circa 800,74 euro
  • BS: retribuzione di circa 857,94 euro
  • C: retribuzione di circa 915,15 euro
  • CS: retribuzione di circa 972, 33 euro

Ovviamente, per avere in mente la spesa totale da mantenere per avere una badante, bisognerà calcolare anche la retribuzione straordinaria (ossia fuori dall’orario di lavoro normale) e le spese relative alla pensione.


Stipendio badante convivente part time

Se la badante convivente sarà assunta part time, nel contratto dovranno configurare circa 30 ore alla settimana. Bisognerà accordare con la badante l’orario e le fasce orarie in cui lavorerà, che solitamente sono dalle 6.00 alle 14.00 e dalle 14.00 alle 22.00. Le trenta ore potranno essere divise come si vuole nell’arco della settimana, rispettando però la norma relativa alle massimo 10 ore lavorative al giorno non consecutive.

Lo stipendio per le badanti conviventi part time sarà di:

  • badante livello B: circa 568,32 euro
  • badante BS: circa 596,74 euro
  • badante C: circa 659,24 euro


Stipendio badante non convivente

Se pensi che il servizio offerto da una badante convivente sia troppo per quello di cui necessiti, potrai rivolgerti a una badante non convivente. Le badanti non conviventi lavoreranno 30, 40, massimo 52 ore alla settimana.

Si tratta di un tipo di professionista ideale per il lavoro occasionale durante la settimana, che verrà quindi retribuito attraverso una tariffa oraria per badanti non conviventi:

  • A: 4,57 euro
  • AS: 5,39 euro
  • B:5,72 euro
  • BS: 6,06 euro
  • C: 6,40 euro
  • CS: 6,74 euro
  • D:7,78 euro
  • DS: 8,12 euro

Ti è piaciuto questo Articolo?
Condividilo

09/08/2022
Decreto Trasparenza: di cosa si tratta?
29/11/2021
No vax badanti: un rischio che non puoi permetterti se vuoi lavorare!
19/11/2021
L’imprenditore, il franchising e il successo: l’unica cosa da sapere!
15/11/2021
OSS e ASA: sono necessarie queste certificazioni per lavorare SEMPRE?
08/11/2021
La Badante convivente può rivelarsi la tua soluzione di vita (se leggi qui)
Precedente
Successivo
Iscriviti alla Newsletter