Come guadagnare di più come badante convivente?

07/01/2020
10 Minuti

Sempre più persone in Italia scelgono di intraprendere un lavoro in ambito assistenziale, per esempio quello della badante. Essendo l’Italia il primo paese in Europa con il maggior tasso di anzianità e il secondo nel mondo, la richiesta di assistenza anziani è elevata.

Tuttavia, si sente ancora parlare molto di badanti che hanno lavori precari, che lavorano in nero e che non vengono retribuiti nel giusto modo. In questo articolo si analizzano i metodi per aiutare a guadagnare di più come badante convivente.

I rischi e gli svantaggi di lavorare come badante in nero

Spesso, chi si presta a iniziare a lavorare come badante non sa come approcciarsi a questo lavoro e inizia ad accettare qualsiasi lavoro gli si presenti. Questo modo di approcciarsi all’attività lavorativa è errata e, soprattutto, svantaggiosa.

Non sono rari i casi in cui famiglie propongono alla badante di lavorare in nero per limitare le spese , facendo accordi instabili che non garantiscono sicurezza. Infatti, lavorando in nero, non si ha la garanzia di ricevere pagamenti, non si hanno ferie, riposi, malattie retribuite.

Inoltre, non vengono pagati i contribuiti all’Inps, per esempio per la pensione. A questi svantaggi incommensurabili, si aggiunge anche il rischio penale poiché il lavoro in nero non rispetta le norme legali. Si può andare incontro a multe pesantissime, segnalazioni e carcere.

Come guadagnare di più come badante convivente?

Trovare un lavoro come badante convivente in autonomia può richiedere molto tempo e impegno, per di più non sempre si ha la fortuna di trovare una posizione soddisfacente, ben retribuito e a norma di legge.

Per trovare lavoro in autonomia, le badante usano siti di ricerca del lavoro, annunci, passaparola, metodi che non risultano sempre sicuri e affidabili. Un’alternativa alla precarietà di questi modi per trovare lavoro, vi sono le agenzie di selezione e collocamento badanti, come per esempio Santa Rosa Assistenza.

Le agenzie consentono alle badanti di trovare lavori sicuri, adatti alle proprie competenze, affini alla loro persona. Lavorando tramite un’agenzia si ha la possibilità di instaurare rapporti di lavoro totalmente a norma di legge con contratti adeguati.

In questo modo, oltre a uno stipendio superiore alla media nazionale, la badante ha la sicurezza di ottenere ferie, malattia, riposi, versamento dei contributi. Inoltre, l’agenzia Santa Rosa Assistenza offre anche corsi di coaching professionali e personali alle badanti che desiderano migliorarsi costantemente e sempre di più al fine di trovare lavori sempre più retribuiti e soddisfacenti.

Per ottenere maggiori informazioni è possibile visitare il sito web Santa Rosa Assistenza oppure recarsi in una delle agenzie affiliate.

Ti è piaciuto questo Articolo?
Condividilo

09/08/2022

Decreto Trasparenza: di cosa si tratta?

19/11/2021

L’imprenditore, il franchising e il successo: l’unica cosa da sapere!

15/11/2021

OSS e ASA: sono necessarie queste certificazioni per lavorare SEMPRE?

08/11/2021

La Badante convivente può rivelarsi la tua soluzione di vita (se leggi qui)

Precedente
Successivo

Iscriviti alla Newsletter