Badante per anziani, da gennaio aumenti in busta paga

04/01/2021
10 Minuti

Quella della badante per anziani è una professione che nel corso degli ultimi anni si è evoluta tantissimo. Infatti, mentre in passato l’assistenza agli anziani era considerata una mansione non blasonata e quasi sempre per stranieri in cerca di fortuna, attualmente anche tanti italiani svolgono questa professione.

Spinti dalle ottime retribuzioni ma soprattutto dai numerosi benefit contrattuali.
Sembra assurdo, ma in passato il regolare contratto di lavoro non era proprio associabile a questa professione, visto che la maggior parte delle badanti erano improvvisate.

Se un proprio parente viveva un periodo difficile, spesso ci si rivolgeva alla vicina di casa, ad un’amica oppure ad una parente.

Poche erano le professioniste del settore che vedevano riconosciuto il proprio lavoro anche in termini contrattuali. Un vero e proprio mercato del nero che adesso è stato totalmente cancellato.

Ebbene sì, le sanzioni sono abbastanza grosse sia per i lavoratori che per le dipendenti. Infatti sono in costante aumento le badanti regolarizzate, anche grazie alla sanatoria.


E ovviamente, con un regolare contratto i benefit non mancano di certo, sia dal punto di vista fiscale che di agevolazioni. Ricorderete sicuramente quelle introdotte lo scorso ottobre.


Ma le novità positive vere e proprie sono quelle andate in vigore lo scorso 1° gennaio in busta paga…

Badante per anziani, ecco la nuova tabella retributiva.

Con l’inizio dell’anno 2021 ogni badante per anziani può ritenersi soddisfatta, visto che è scattato un aumento da 8€ a 16€ in busta paga.
Di seguito vi riportiamo un prospetto che sintetizza quanto detto:

 

Livello A) stipendio minimo: 645,50€/importo orario 4,69€
Livello AS) stipendio minimo 762,88€/importo orario 5,53€
Livello B) stipendio minimo 821,56€ – 586,83€/importo orario 5,86€
Livello BS) stipendio minimo 880,24€ – 616,18€/importo orario 6,22€
Livello C) stipendio minimo 938,94€ – 680,71€/importo orario 6,57€
Livello CS) stipendio minimo 997,61€/importo orario 6,93€
Livello D) stipendio minimo 1.173,65€ (173,55€ di indennità) 7,99€
Livello DS) stipendio minimo 1.232,33€ (173,55 di indennità€) 8,33€

 

Come potete ben notare, questa categoria di lavoratori non ha più nulla da invidiare alle altre, se assunti regolarmente.


Pensate che oltre allo stipendio mensile, nel contratto sono compresi dei benefit davvero interessanti. Tra questi, troviamo sicuramente l’assenza di spese relative al vitto e all’alloggio nel caso di una badante convivente.

Proprio così, avete capito bene, all’interno del contratto deve essere compresa sia la possibilità di avere una stanza all’interno dell’abitazione dell’assistito dove dormire, sia le spese per il cibo.


Questi due aspetti hanno agevolato notevolmente tutte quelle lavoratrici provenienti da paesi più poveri dell’Italia, visto che riescono a mandare alle proprie famiglie una parte della retribuzione che consente di svolgere la propria vita senza problemi.

Hai deciso di intraprendere questa carriera? Rivolgiti a Santa Rosa Assistenza.

Se sei interessata a svolgere la professione di badante per anziani e stai cercando attivamente lavoro, puoi rivolgerti alla nostra azienda.

Da oltre venti anni esperta nel settore del collocamento badanti. L’unica cosa da fare è solamente iscriversi da noi, al resto ci pensa il nostro team.


Grazie allo studio dettagliato del tuo curriculum vitae verrai subito chiamata per un colloquio con le famiglie dell’anziano che necessita delle tue skills. Un giusto modo per velocizzare il processo di assunzione, ti aspettiamo!

 

Ti è piaciuto questo Articolo?
Condividilo

09/08/2022

Decreto Trasparenza: di cosa si tratta?

19/11/2021

L’imprenditore, il franchising e il successo: l’unica cosa da sapere!

15/11/2021

OSS e ASA: sono necessarie queste certificazioni per lavorare SEMPRE?

08/11/2021

La Badante convivente può rivelarsi la tua soluzione di vita (se leggi qui)

Precedente
Successivo

Iscriviti alla Newsletter