La cultura aziendale di Santa Rosa Assistenza: parlare con rispetto, senza parolacce o sarcasmo

20/01/2021
10 Minuti

Nella cultura aziendale di un’azienda seria e strutturata, dove ogni membro del team ha la stessa valenza degli altri, non può mancare assolutamente il dialogo.

Quest’ultimo, è fondamentale in qualsiasi rapporto della vita, che sia di amicizia, familiare o professionale. Senza un dialogo pulito e trasparente, le persone non possono relazionarsi in maniera civile.


Spesso, questo aspetto viene sottovalutato specialmente in ambito lavorativo: sono molti i datori di lavoro che si rivolgono ai dipendenti con arroganza e con aria di superiorità.

Solamente perché si trovano sul ‘piano gerarchico’ più elevato.

Ecco, noi di Santa Rosa Assistenza abbiamo sempre parlato e comunicato con badanti, team interno, famiglie e affiliati con il massimo rispetto. Senza mai utilizzare termini poco carini, anche quando qualcuno di essi ha commesso un errore grossolano.


Ci piace far sentire ogni stakeholder (persone coinvolte nel processo aziendale) al nostro stesso piano, così è anche più facile confrontarsi e raggiungere gli obiettivi prima del tempo. Perché è ovvio che in un’ambiente sereno e tranquillo si lavora meglio di uno dove le persone sono nervose e senza rispetto.


Il dialogo è una vera e propria basa della costituzione di un’impresa, possiamo definirlo come una mattonella su cui mettere le altre.

Dialogo sereno in azienda, ecco un esempio.

Una volta raccontatovi un altro dei nostri pilastri, legato alla cultura aziendale di Santa Rosa Assistenza, vogliamo farvi toccare per mano l’essenza della nostra ‘politica’.


Alcuni anni fa due dei nostri dipendenti non avevano molta stima tra loro, spesso si scontravano su qualsiasi cosa.

Certo, è possibile che due persone che lavorano nella stessa azienda abbiano visioni differenti, ma con il confronto sano e pacifico è sempre possibile trovare una strada da percorrere insieme.


Ed è quello che abbiamo spiegato ad entrambi: ma senza urla, parolacce e modi sgarbati (metodi che avrebbero utilizzato gran parte degli imprenditori).

E così, un giorno, dopo l’ennesimo scontro tra i due ragazzi, siamo intervenuti, sedendoci tutti al tavolo.

Per prima cosa, gli abbiamo fatto capire che per stare in un’azienda occorre avere rispetto tra colleghi, anche se le proprie idee possono essere differenti tra loro.

Il secondo step è stato invece creare un confronto e capire come poter migliorare i processi aziendali che non venivano condivisi.
Il risultato è stato ottimo: i due ragazzi si sono scusati tra loro e da quel momento hanno cominciato a confrontarsi senza sarcasmo, ironia e con modi adeguati.

Tutta l’azienda ne ha ovviamente tratto dei giovamenti, sia in termini di umore che di produttività.

La cultura aziendale fa le aziende.

Come avrete potuto capire dai paragrafi precedenti, la cultura aziendale è la leva che consente alle imprese di crescere in modo sano e di differenziarsi dalle altre.

Lavorare in un’ambiente sereno mette di buon’umore a tutta la filiera lavorativa e questo anche il cliente finale lo percepisce.


Il dialogo vi consente di stabilire degli ottimi rapporti proprio con i clienti, che sentendosi sempre coccolati e al centro dell’attenzione ogni qual volta vi manifestano un dubbio, disagio, ecc, continueranno a scegliervi a discapito dei competitors.

 

Ti è piaciuto questo Articolo?
Condividilo

09/08/2022

Decreto Trasparenza: di cosa si tratta?

19/11/2021

L’imprenditore, il franchising e il successo: l’unica cosa da sapere!

15/11/2021

OSS e ASA: sono necessarie queste certificazioni per lavorare SEMPRE?

08/11/2021

La Badante convivente può rivelarsi la tua soluzione di vita (se leggi qui)

Precedente
Successivo

Iscriviti alla Newsletter