Franchising badanti, ecco la nostra storia

09/10/2020
10 Minuti

Quello del franchising badanti è uno dei settori che continua a crescere anno dopo anno: sempre più imprenditori decidono infatti di voler entrare in questo segmento di mercato.

Non un caso, visto che nonostante il periodo poco felice che stiamo vivendo è ancora possibile puntare sul ‘cavallo’ buono. Ovviamente per far si che ciò si concretizzi, occorre impegnarsi molto, ma soprattutto seguire attentamente le linee guida che l’azienda madre fornisce. Fate conto che in mano avete una bussola e che dovete seguire sempre il Nord.

Parliamo di un settore, quello del franchising badanti, che continua ad espandersi anche grazie ai ritmi ‘designati’ dalla società moderna. Dove si vive la giornata di fretta e furia, avendo di conseguenza poco tempo a disposizione per assistere un caro in difficoltà. E quindi, diventa quasi obbligatorio affidarsi ad una badante esperta.


Vogliamo soffermarci sulla parola ‘esperta’, perché a differenza degli anni addietro, quando tutte si improvvisavano badanti, adesso le famiglie cercano una persona realmente preparata. Sia sotto il piano teorico che pratico. Ma questo, la nostra azienda l’aveva già capito qualche anno fa…

Santa Rosa, dagli ‘albori’…

È impossibile non associare la nostra azienda al franchising badanti, ma prima di consolidarci come realtà solida, ne abbiamo fatta di strada…e non vi nascondiamo che specialmente all’inizio le porte in faccia non sono mancate, anzi. Ma la forza di volontà, gli investimenti in innovazione e marketing effettuati nel corso del tempo, ci hanno consentito di affermarci come l’azienda numero 1 in Italia per collocamento badanti.


Siamo partiti nel lontano 1999 come una cooperativa multiservice che vendeva servizi come dog sitter, servizi di pulizia, servizi badanti, ecc.
Ricordiamo ancora la sede, ovvero un piccolo appartamento con una scrivania e qualche sedia…ma non ci siamo di certo avviliti.

Infatti, dopo un anno abbiamo aperto la prima e propria vera agenzia a Legnano in via XXIX maggio, 80, in un piccolo negozio. All’inizio le cose non andarono per il verso giusto, mancava il know aziendale che permetteva di fare un passo in più. Ma dopo qualche anno di forti sacrifici economici e non, le cose cominciarono ad andare per il verso giusto.


Già nel 2005 il fatturato era abbastanza alto: 850.000 euro. Ma l’obiettivo era quello di aumentare il margine, ancora troppo basso.
E così iniziavano i forti investimenti nella formazione che hanno permesso di poi di traslocare a Legnano (sede attuale).

Nel 2007, invece, l’apertura di due nuove sedi a Varese e Milano. Dopo questo passo la nascita dell’idea di investire nel settore del franchising.
Quindi fondamentale è stato studiare bene questo settore e aggiornarsi tanto. I risultati dopo qualche anno non sono tardati ad arrivare: in dodici anni l’apertura di quindi filiali.

Passione e voglia di fare.

Come vi abbiamo già detto in precedenza, la passione deve essere il vero e proprio motore che vi consentirà di portare a casa tantissime soddisfazioni. Dovete essere pronti ad impegnarvi e fare tanti sacrifici, specialmente all’inizio, quando l’esperienza è poca.


Ma con questo non vogliamo terrorizzarvi, anzi, vi diciamo anche che la maggior parte dei nostri affiliati, già a partire dal primo anno, riesce a chiudere il bilancio in positivo… E tu, vuoi provarci?

 

Ti è piaciuto questo Articolo?
Condividilo

09/08/2022

Decreto Trasparenza: di cosa si tratta?

19/11/2021

L’imprenditore, il franchising e il successo: l’unica cosa da sapere!

15/11/2021

OSS e ASA: sono necessarie queste certificazioni per lavorare SEMPRE?

08/11/2021

La Badante convivente può rivelarsi la tua soluzione di vita (se leggi qui)

Precedente
Successivo

Iscriviti alla Newsletter