Differenza tra imprenditore e lavoratore dipendente

07/01/2020
10 Minuti

[vc_row type=”in_container” full_screen_row_position=”middle” scene_position=”center” text_color=”dark” text_align=”left” overlay_strength=”0.3″ shape_divider_position=”bottom”][vc_column column_padding=”no-extra-padding” column_padding_position=”all” background_color_opacity=”1″ background_hover_color_opacity=”1″ column_shadow=”none” column_border_radius=”none” width=”1/1″ tablet_text_alignment=”default” phone_text_alignment=”default” column_border_width=”none” column_border_style=”solid”][vc_column_text]La vita lavorativa è fatta di scelte e scegliere che ruolo di ricoprire in ambito lavorativo risulta più semplice se si conoscono differenze, vantaggi, svantaggi e caratteristiche di un determinato ruolo. In questo articolo si sono analizzate le differenze tra imprenditore e lavoratore dipendente, in modo da fare una scelta più consapevole.

Imprenditore e lavoratore dipendente: differenze, analogie, pro e contro

Il ruolo dell’imprenditore differisce moltissimo da quello del dipendente. Gli aspetti per cui differiscono maggiormente sono:

  • La gestione del tempo: infatti, l’orario di lavoro di un imprenditore è più flessibile rispetto a quello di un lavoratore dipendente che deve seguire un orario rigido, secondo turni prestabiliti. Ovviamente, il tempo dell’imprenditore deve essere dedicato al proprio lavoro, il quale può risultare molto più impegnativo rispetto alle mansioni ristretti di un dipendente.
  • Libertà: sul lavoro l’imprenditore, essendo capo di stesso, ha molta libertà decisionale, mentre il dipendente deve attenersi al suo ruolo e alle attività a lui richieste.
  • Retribuzione: lo stipendio che percepisce l’imprenditore varia a seconda della riuscita della sua azienda, di conseguenza non è uno stipendio sicuro. La retribuzione del lavoratore dipendente è fissa.
  • Espressione personale: l’imprenditore è libero, per quanto possibile, di esprimersi e mostrare la propria creatività, a differenza del dipendente che, nel caso in cui possa farlo, è maggiormente limitato.
  • Impegno: l’impegno dell’imprenditore è massimo, infatti egli deve preoccuparsi moltissimo di molti e differenti aspetti legati alla sua attività. Il dipendente si deve preoccupare esclusivamente di svolgere al meglio il proprio lavoro.

In conclusione, si può dire che il lavoro dell’imprenditore non è meno impegnativo di quello dipendente, anzi può esserlo di più. Il lavoro dipendente ha meno libertà d’azione e decisionale, ma molto più sicuro in ambito di sicurezza economica. Riguardo la soddisfazione personale, il lavoro imprenditoriale lascia maggiore scelta, libertà di espressione e creatività, mentre quello dipendente può risultare molto spesso insufficiente.

Se vuoi cambiare vita o approcciarti per la prima volta al mondo dell’imprenditoria richiedi informazioni a Santa Rosa Assistenza e leggi il nuovo best seller Amazon![/vc_column_text][divider line_type=”No Line” custom_height=”30″][nectar_btn size=”large” button_style=”regular” button_color_2=”Accent-Color” icon_family=”none” url=”https://webinar.santarosaassistenza.com/” text=”SEI INTERESSATO A QUESTO SETTORE? ISCRIVITI AL CORSO ONLINE GRATUITO SUL NOSTRO FRANCHISING”][/vc_column][/vc_row]

Ti è piaciuto questo Articolo?
Condividilo

09/08/2022

Decreto Trasparenza: di cosa si tratta?

19/11/2021

L’imprenditore, il franchising e il successo: l’unica cosa da sapere!

15/11/2021

OSS e ASA: sono necessarie queste certificazioni per lavorare SEMPRE?

08/11/2021

La Badante convivente può rivelarsi la tua soluzione di vita (se leggi qui)

Precedente
Successivo

Iscriviti alla Newsletter