Come fare imprenditoria aiutando gli altri?

07/01/2020
10 Minuti

[vc_row type=”in_container” full_screen_row_position=”middle” column_margin=”default” scene_position=”center” text_color=”dark” text_align=”left” overlay_strength=”0.3″ shape_divider_position=”bottom” bg_image_animation=”none”][vc_column column_padding=”no-extra-padding” column_padding_position=”all” background_color_opacity=”1″ background_hover_color_opacity=”1″ column_link_target=”_self” column_shadow=”none” column_border_radius=”none” width=”1/1″ tablet_width_inherit=”default” tablet_text_alignment=”default” phone_text_alignment=”default” overlay_strength=”0.3″ column_border_width=”none” column_border_style=”solid” bg_image_animation=”none”][vc_column_text]

Quando si decide di approcciarsi al mondo dell’imprenditoria è necessario possedere un piano di azione specifico e obiettivi chiari da perseguire. Certamente, uno degli scopi dell’imprenditoria è quella di far fruttare il proprio capitale impiegato, ma il denaro non deve essere l’unica forza motrice che spinge a fare l’imprenditore. Infatti, avere una buona idea imprenditoriale non significa essere già arrivati, ma è necessario possedere la motivazione, la passione giusta che porteranno lo stesso imprenditore a crescere sempre di più nel suo lavoro e anche a livello personale. Uno dei motivi che spinge a fare imprenditoria può essere anche quello di fare del bene, di aiutare il prossimo. Scopriamo insieme come in questo articolo.

Fare imprenditoria aiutando il prossimo

Spesso si pensa che fare imprenditoria sia solamente un mezzo per fare più denaro, per diventare ricchi e sicuramente è vero che permette di cambiare il proprio stile di vita, tuttavia è possibile farlo anche impiegando il proprio capitale per fare aiutare qualcun altro. L’esempio è l’azienda Santa Rosa Assistenza che è nata come agenzia assistenziale per aiutare gli anziani a trovare un concreto appoggio da parte di professionisti del settore. Il sistema organizzativo dell’azienda non è stato indirizzato esclusivamente all’assistenza degli anziani, ma più o meno implicitamente è stato finalizzato anche ad aiutare le stessi badanti nella loro formazione e a trovare lavori più soddisfacenti sia a livello personale che professionale. Inoltre, attraverso il sistema di franchising, Santa Rosa Assistenza aiuta imprenditori, più o meno esperti, ad entrare nel mondo del mercato assistenziale, un mercato ancora inesplorato quanto redditizio e in crescita. Attraverso questi meccanismi, l’imprenditoria diviene qualcosa di più, un’unione di più realtà differenti che operano insieme per un fine maggiore.

Come aprire un’agenzia di assistenza in franchising?

Entrare nel campo dell’assistenza può essere considerato difficoltoso, soprattutto se non si sa come farlo nel modo giusto. Tuttavia, proprio per mancanza di attenzione data all’assistenza anziani nel nostro paese, il mercato è florido e in via di sviluppo. L’Italia è, infatti, il primo paese in Europa per il maggior tasso di anzianità e il secondo paese nel mondo. Il bisogno di assistenza è sempre maggiore, ma non tutti lavoratori in questo campo sono professionisti. Per sopperire a questa mancanza è stata creata Santa Rosa Assistenza, la quale desidera ampliarsi sempre più con ambizioni internazionali atte a garantire una qualità assistenziale maggiore in Italia e nel mondo. Aprendo un’agenzia di assistenza anziani Santa Rosa Assistenza, l’imprenditore riceverà:

  • consulenza amministrativa in relazione alla modulistica, alle gestione contrattualistica, su come muoversi a livello giuridico e burocratico.
  • marketing strategico, attraverso vari canali social online e offline
  • percorsi di coaching personalizzati atti ad ampliare e affinare le conoscenze e le competenze in ambito di vendita, gestione finanziaria, management, marketing, lead generation, automatizzazione, utilizzo dei key performance indicator.
  • assistenza a livello gestionale, in particolare nell’utilizzo di software di gestione clientela e personale, nella ricerca e selezione del personale e delle forniture necessarie.

Per poter aprire un’agenzia in franchising è necessario rispettare e possedere alcuni requisiti specifici e possedere una copertura economica di investimento, tenendo conto che l’investimento iniziale è di 17.00 euro a cui bisogna sommare 10.000 euro per il fee d’ingresso.

Per sapere come lavorare e come entrare nel mercato dell’assistenza anziani,Santa Rosa ha, inoltre, pubblicato il suo libro su Amazon diventato bestseller in un solo giorno. Nel manuale sono presenti consigli, indicazioni, esempi, esperienze dei fondatori dell’azienda, i quali spiegano come sia possibile lavorare nel giusto modo in un mercato che può dare ancora molto.

[/vc_column_text][divider line_type=”No Line” custom_height=”30″][nectar_btn size=”large” button_style=”regular” button_color_2=”Accent-Color” icon_family=”none” url=”https://franchising.santarosaassistenza.com/” text=”SEI INTERESSATO A QUESTO SETTORE? ISCRIVITI AL CORSO ONLINE GRATUITO SUL NOSTRO FRANCHISING”][/vc_column][/vc_row]

Ti è piaciuto questo Articolo?
Condividilo

19/11/2021

L’imprenditore, il franchising e il successo: l’unica cosa da sapere!

15/11/2021

OSS e ASA: sono necessarie queste certificazioni per lavorare SEMPRE?

08/11/2021

La Badante convivente può rivelarsi la tua soluzione di vita (se leggi qui)

05/11/2021

Focus sulle badanti: quello che tutte le agenzie home care dovrebbero fare

Precedente
Successivo

Iscriviti alla Newsletter