Badante professionale o centro per anziani?

03/07/2020
10 Minuti

Sono sempre di più le famiglie che si chiedono se è meglio fare assistere il proprio caro da una badante professionale, oppure affidarlo ad un centro per anziani. Per correttezza e professionalità, vi diciamo che entrambe le scelte possono essere valide, ma la decisione finale varia a seconda della personalità dell’assistito.
Per intenderci meglio, facciamo riferimento allo stato psicologico e fisico in cui si trova la persona che necessita di assistenza.


Infatti, ci sono casi in cui per l’anziano è meglio vivere tra i propri spazi e le proprie abitudini e casi in cui quest’ultimi sono fonte di pensieri negativi.
E quindi, la scelta di un centro specializzato è quasi doverosa.

Vi consigliamo, in ogni caso, di parlarne sempre con l’anziano e di essere quanto più trasparenti possibili. Ricordatevi che la cosa fondamentale è la sua felicità, quindi il suo volere è il più importante (a patto che sia una soluzione realmente giusta). Arrivare insieme a una soluzione, poi, è ancora meglio…


Nei prossimi paragrafi vedremo quali sono i benefit che l’anziano può ricevere e quale scelta può essere più indicata per un determinato profilo.

Badante professionale, quali sono i vantaggi?

I vantaggi di scegliere una badante professionale sono numerosi, in primis perché l’anziano non si dovrà allontanare dalle sue abitudini e dai suoi familiari. L’assistenza è ovviamente garantita presso la propria abitazione e sarete voi a decidere se occorrerà una badante a ore/convivente/weekend.


In molti casi, gli anziani che si allontanano dalla propria casa tendono a chiudersi e lasciarsi andare…
La propria casa, si sa, è come il primo amore, non si scorda mai!
Inoltre, nella propria casa si respirano i ricordi di una vita, che molte volte tengono vivi gli anziani. Sarà capitato a tutti di fare una chiacchierata con il proprio nonno, ricordano i tempi passati, le avventure con gli amici, i sacrifici di una vita, ecc.

Quindi, allontanarsi dalla propria casa, potrebbe anche impattare sulla voglia di comunicare dell’anziano. Inoltre, presso la propria abitazione si conoscono i posti in cui ci sono i vestiti, gli oggetti, la pasta preferita. Può sembrarvi assurdo, ma anche queste piccole azioni di routine servono per tenere l’anziano vivo e in movimento.

Centro per anziani, quali sono i vantaggi?

Adesso, vediamo insieme quali sono i vantaggi che un anziano può trarre da un centro specializzato.
Come abbiamo già anticipato all’inizio, la scelta di un centro per anziani dipende molto dallo stato d’animo che ha l’assistito in un determinato momento. Infatti, alcune persone anziane, nella propria abitazione potrebbero avere l’effetto opposto di quelle che vi abbiamo descritto nel paragrafo precedente.

Ovvero, chiudersi e non avere più voglia di socializzare. Questo perché i ricordi potrebbero essere ‘un’arma letale’, trovandosi nello spazio in cui si occupa da una vita.
E allora, cambiare aria e conoscere nuove persone potrebbe essere la soluzione giusta.


Il confronto con le altre persone della propria età, la passeggiata all’interno del giardino, la lettura di un libro sulla panchina, molte volte riescono a recuperare totalmente il morale dell’anziano. Facendolo vivere una vera e propria vita.

 

Ti è piaciuto questo Articolo?
Condividilo

09/08/2022

Decreto Trasparenza: di cosa si tratta?

19/11/2021

L’imprenditore, il franchising e il successo: l’unica cosa da sapere!

15/11/2021

OSS e ASA: sono necessarie queste certificazioni per lavorare SEMPRE?

08/11/2021

La Badante convivente può rivelarsi la tua soluzione di vita (se leggi qui)

Precedente
Successivo

Iscriviti alla Newsletter