Assumere una badante, quali sicurezze chiedono le famiglie?

04/05/2020
10 Minuti

Assumere una badante significa affidare il proprio caro nelle mani di una persona responsabile, che sappia fare il suo lavoro e che metta sempre al primo posto la felicità dell’assistito.

Chi non vorrebbe vedere il proprio caro sereno e in splendida forma?
Ma per fa si che questo accada, occorre affidarsi ad una lavoratrice professionale al 100%. Sono finiti i tempi in cui le badanti si improvvisavano tali e trovavano occupazione attraverso il passaparola.

anziana con infermiera

Adesso, le famiglie vogliono sempre più garanzie. Anche perché le storie negative di anziani che peggiorano il proprio stato psicofisico o che vengono malmenati non mancano mai.

E quindi, le badanti, se vogliono presentarsi come professioniste esperte del settore, devono cercare altri modi per trovare occupazione. Nel corso degli anni (ma anche attualmente) molte badanti hanno svolto questa professione in nero e ovviamente senza offrire un servizio d’assistenza efficiente al 100%.

Ma la maggior parte delle famiglie non si lascia più trarre in inganno, soprattutto, non risparmia più soldi per avere in cambio un servizio inferiore.
E poi, anche la badante viene ormai vista come una professionista al 100%, infatti chi decide di svolgere questa professione può portare a casa dei bei risultati…economici e non.


Assumere una badante, quali sicurezze chiedono le famiglie? Badanti PRIMUM

Come abbiamo scritto nelle poche righe precedenti, assumere una badante comporta sempre più garanzie da parte delle famiglie. Ma quindi, cosa deve fare una badante per essere considerata una professionista? A chi deve rivolgersi?

Una badante professionale è colei che vive per questo lavoro e che lo svolge come se fosse una missione di vita. Inoltre, una badante che vuole realmente realizzarsi nel settore dell’assistenza, deve offrire qualcosa in più rispetto alla media. In primis, non dovrà trovare occupazione attraverso il passaparola e/o accettare lavori in nero.
La scelta giusta è quella di rivolgersi ad un’agenzia di collocamento badanti.

Ma il vero valore aggiunto potrà offrirlo solamente un profilo completo a 360°, quindi parliamo di una badante affidabile sia sul piano teorico che pratico. La pratica, ovviamente si migliora solamente attraverso il lavoro tecnico, dopo diversi anni di esperienza. Ma la parte teorica si assimila attraverso i corsi di formazione e coaching. Corsi che aiutano la badante a leggere delle situazioni in maniera diversa, come ad esempio capire un malessere dell’anziano, senza che quest’ultimo lo manifesti.
Inoltre, ci sono corsi di formazione specifici che rilasciano delle certificazioni per pazienti di nicchia, come ad esempio quelle OSS.

E quindi è facile capire che se un anziano soffre di una patologia particolare, potrà essere assistito solamente da una badante specifica, che abbia quella determinata certificazione.
Una badante completa su entrambi i profili è quella che noi definiamo PRIMUM!


Assumere una badante, quali sicurezze chiedono le famiglie? Santa Rosa Assistenza

Noi di Santa Rosa Assistenza, siamo esperti nel settore dell’assistenza badanti da numerosi anni e presso la nostra azienda è possibile seguire corsi di formazione e coaching. Se quindi siete realmente interessate a questo settore e volete sposarlo a pieno, non esitate a contattarci.

Grazie ai nostri corsi le soddisfazioni lavorative non mancheranno di certo.
Assumere una badante PRIMUM è diventato sempre più semplice…

Ti è piaciuto questo Articolo?
Condividilo

09/08/2022
Decreto Trasparenza: di cosa si tratta?
29/11/2021
No vax badanti: un rischio che non puoi permetterti se vuoi lavorare!
19/11/2021
L’imprenditore, il franchising e il successo: l’unica cosa da sapere!
15/11/2021
OSS e ASA: sono necessarie queste certificazioni per lavorare SEMPRE?
08/11/2021
La Badante convivente può rivelarsi la tua soluzione di vita (se leggi qui)
Precedente
Successivo
Iscriviti alla Newsletter