I vantaggi di scegliere Santa Rosa Assistenza rispetto il fai da te

07/01/2020
10 Minuti

[vc_row type=”in_container” full_screen_row_position=”middle” scene_position=”center” text_color=”dark” text_align=”left” overlay_strength=”0.3″ shape_divider_position=”bottom”][vc_column column_padding=”no-extra-padding” column_padding_position=”all” background_color_opacity=”1″ background_hover_color_opacity=”1″ column_shadow=”none” column_border_radius=”none” width=”1/1″ tablet_text_alignment=”default” phone_text_alignment=”default” column_border_width=”none” column_border_style=”solid”][vc_column_text]Sono passati mesi, magari anni, e vi ritrovate al punto di partenza: siete ancora senza una persona che si occupi del vostro caro bisognoso di assistenza.

Nel frattempo avete dedicato tempo, energie e risorse economiche alla ricerca, ai colloqui e alle prove con una serie di badanti. Forse una di loro avrebbe anche fatto al caso vostro ma poi ha ceduto il lavoro ad una sostituta che non era all’altezza delle aspettative. Da lì in poi di sostitute ne avete viste più d’una, ma per un motivo o per l’altro nessuna di loro è andata bene.

L’esperienza vi avrà insegnato che trovare da soli una badante in grado di assecondare tutte le aspettative di competenza e professionalità è un’impresa a dir poco ardua.

Ma è proprio questo tipo di lavoratrice che invece un’agenzia come Santa Rosa Assistenza è capace di mettervi a disposizione. Quindi la buona notizia c’è ed è questa: la badante giusta per il vostro caro esiste. E c’è chi può fornirvela…anche in un solo giorno se si tratta di un’urgenza.

 

La tranquillità di affidarsi ad un’agenzia come Santa Rosa Assistenza

Se avete analizzato bene il mercato delle badanti, vi sarete resi conto non solo di quanto sia difficile trovare da soli una lavoratrice davvero preparata a tutto tondo, ma anche di quanti rischi si possano correre con l’idea di risparmiare o impiegando in nero una lavoratrice.

E’ purtroppo ancora piuttosto diffusa la tendenza da parte dei famigliari a dichiarare meno ore lavorative di quante effettivamente svolte da una badante. Altre volte sono le badanti stesse, che magari sono già a posto con i documenti di soggiorno e percepiscono un’indennità, a proporre il lavoro in nero. Questi rapporti di lavoro finiscono male più spesso di quanto si creda e a quel punto la badante rivendica i suoi diritti attraverso una causa che nella grande maggioranza dei casi si conclude con esborsi importanti da parte del datore di lavoro che non ha rispettato il contratto nazionale dei lavoratori domestici.

Così vi siete fermati a riflettere e avete deciso di cambiare strategia: avete pensato di passare dal “fai da te” al farvi seguire e consigliare da una società specializzata nel mercato delle badanti che si assuma la gestione e la responsabilità del personale.

 

Differenze tra agenzia e cooperativa

Società specializzata, ok. Ma cosa è meglio scegliere tra agenzia e cooperativa? Se state pensando di rivolgervi ad una cooperativa con l’idea che sia una soluzione simile a quella proposta da un’agenzia ma più conveniente, vi diciamo sì, questo è plausibile: le cooperative presentano vantaggi dal punto di vista fiscale (Iva ridotta al 4% o addirittura esentata) e burocratico, visto che le badanti sono assunte da queste società e non da voi.

Eppure, queste considerazioni non superano un semplice dato di fatto:  la badante di Santa Rossa Assistenza entra nella vostra famiglia ben formata e motivata a rimanere, mentre la lavoratrice proposta da una cooperativa non ha diritto né alle ferie né alla malattia: in pratica si tratta anche in questo caso di una soluzione che può disincentivare la badante a dare il meglio di sé, e per giunta una soluzione soltanto provvisoria, perché una badante non può lavorare troppi mesi senza periodi di ferie e malattia pagati, come prevedono i contratti di collaborazione con cui le cooperative ingaggiano le badanti.

 

 

Qualità della selezione

Oltre a quanto detto, c’è un altro importante fattore che fa pendere l’ago della bilancia a favore di un’agenzia come Santa Rosa Assistenza: la qualità della selezione, data da un’esperienza nel settore che ha permesso a Santa Rosa di diventare il numero 1 in Italia tra i franchising di assistenza domiciliare agli anziani.

criteri di selezione di questa agenzia si basano su:

  • Talento innato
  • Competenze (studi e formazione)
  • esperienze lavorative della badante
  • risultati ottenuti nei precedenti lavori
  • Il potenziale manifestato nel raggiungimento dei risultati
  • dimestichezza con la lingua italiana.
  • atteggiamento mentale nei confronti dell’assistito, famigliari, agenzia.

 

Soddisfatti o rimborsati in 30 giorni

In Santa Rosa Assistenza le badanti sono tutte qualificate dalla scuola “Eagle Training”. Grazie ad un coaching personale queste badanti hanno svolto un percorso di crescita professionale e personale che le ha aiutate ad essere motivate a lavorare per raggiungere risultati: aiutare l’anziana a continuare a vivere in casa propria in autonomia, serenità e tranquillità.

Non solo: Santa Rosa è talmente convinta della qualità delle proprie badanti che seleziona e fornisce, da garantire il cliente impegnandosi a restituirgli i soldi se entro 30 giorni non è soddisfatto del servizio.

 

Turn over e sostituzione badante: in Santa Rosa sono tutte titolari

Nella squadra di Santa Rosa Assistenza non esistono riserve: le nostre badanti sono tutte titolari. Se i famigliari di un assistito non sono soddisfatti di una lavoratrice, magari perché non si è instaurato il feeling auspicato, l’agenzia provvede a cambiare la badante con un’altra. Non proponendovi una sostituta qualunque, ma attingendo da una rosa di candidate tutte preparate e all’altezza della situazione. In Santa Rosa Assistenza le badanti che effettuano sostituzioni temporanee sono infatti tutte qualificate dalla scuola “Eagle Training” alla pari delle cosiddette titolari.

Insomma: i motivi per affidarsi a Santa Rosa Assistenza sono molti, e tutti decisivi.[/vc_column_text][divider line_type=”No Line” custom_height=”30″][/vc_column][/vc_row][vc_row type=”in_container” full_screen_row_position=”middle” equal_height=”yes” content_placement=”bottom” scene_position=”center” text_color=”dark” text_align=”center” top_padding=”40″ bottom_padding=”20″ overlay_strength=”0.3″ shape_divider_position=”bottom”][vc_column boxed=”true” column_padding=”no-extra-padding” column_padding_position=”all” background_color_opacity=”1″ background_hover_color_opacity=”1″ column_shadow=”none” column_border_radius=”none” width=”1/3″ tablet_text_alignment=”default” phone_text_alignment=”default” column_border_width=”none” column_border_style=”solid” column_link=”/cerco-badante/badante-a-ore/”][image_with_animation image_url=”1131″ alignment=”center” animation=”Fade In” border_radius=”none” box_shadow=”none” max_width=”100%”][divider line_type=”No Line” custom_height=”30″][vc_column_text]

BADANTE CONVIVENTE

[/vc_column_text][nectar_btn size=”small” button_style=”regular” button_color_2=”Accent-Color” icon_family=”none” url=”/cerco-badante/badante-convivente/” text=”Scopri di più” css_animation=”fadeIn” margin_top=”20″][/vc_column][/vc_row][vc_row type=”in_container” full_screen_row_position=”middle” scene_position=”center” text_color=”dark” text_align=”left” overlay_strength=”0.3″ shape_divider_position=”bottom”][vc_column column_padding=”no-extra-padding” column_padding_position=”all” background_color_opacity=”1″ background_hover_color_opacity=”1″ column_shadow=”none” column_border_radius=”none” width=”1/1″ tablet_text_alignment=”default” phone_text_alignment=”default” column_border_width=”none” column_border_style=”solid”][divider line_type=”Full Width Line” line_thickness=”1″ divider_color=”accent-color” custom_height=”40″][vc_column_text]

Hai dei dubbi?

Non sai come trovare la badante o hai bisogno informazioni?

 

CONTATTACI SENZA IMPEGNO

[/vc_column_text][contact-form-7 id=”10″][/vc_column][/vc_row]

Ti è piaciuto questo Articolo?
Condividilo

09/08/2022

Decreto Trasparenza: di cosa si tratta?

19/11/2021

L’imprenditore, il franchising e il successo: l’unica cosa da sapere!

15/11/2021

OSS e ASA: sono necessarie queste certificazioni per lavorare SEMPRE?

08/11/2021

La Badante convivente può rivelarsi la tua soluzione di vita (se leggi qui)

Precedente
Successivo

Iscriviti alla Newsletter