Lavorare tramite agenzia o cooperativa badanti: quale scegliere?

07/01/2020
10 Minuti

[vc_row type=”in_container” full_screen_row_position=”middle” scene_position=”center” text_color=”dark” text_align=”left” overlay_strength=”0.3″ shape_divider_position=”bottom”][vc_column column_padding=”no-extra-padding” column_padding_position=”all” background_color_opacity=”1″ background_hover_color_opacity=”1″ column_shadow=”none” column_border_radius=”none” width=”1/1″ tablet_text_alignment=”default” phone_text_alignment=”default” column_border_width=”none” column_border_style=”solid”][vc_column_text]I professionisti che lavorano come badante hanno ancora molte difficoltà nel ricercare lavori consoni alle proprie capacità con retribuzioni corrette. Trovare lavoro in autonomia risulta ancora più difficile, in quanto sono ancora moltissime le famiglie che propongono lavori in nero, sottopagati e poco sicuri. Proprio per questo motivo sono nate le agenzie, le associazioni, le cooperative di selezione e collocamento badanti. In questo articolo si analizzano nello specifico le differenze, i pro e i contro, rischi e pericoli, per capire se è meglio lavorare tramite agenzia o cooperativa badanti.

Cooperative di selezione e collocamento badanti

Se si prendono in considerazioni i vantaggi di lavorare tramite cooperativa, bisogna dire che le badanti hanno la possibilità di controllare se il cliente e il luogo di lavoro sia adatto alle proprie esigenze e il lavoratore viene assunto direttamente dalla cooperativa. Inoltre, la cooperativa si prende carico delle pratiche del contratto e di quelle relative alla busta paga. Tuttavia, gli svantaggi non sono irrilevanti. Infatti, una badante che lavora tramite cooperativa non ottiene un contratto con i benefit di legge, ossia non possiede il diritto relativo alle ferie e alla malattia. Inoltre, frequentemente le badanti si lamentano del fatto che contributi, tredicesima e retribuzione degli straordinari non sono ottimali. Si tratta, infatti, di un’alternativa che molte famiglie adottano per cercare di risparmiare qualcosa in più.

Agenzie di selezione e collocamento badanti

Le agenzie di selezione e collocamento badanti propongono alla badante lavori in relazione alle sue competenze, conoscenze, esperienze. In questo modo la badante può decidere il tipo di lavoro che fa al caso suo. Come nel caso delle cooperative, le agenzie di prendono carico dello svolgimento della pratiche burocratiche, del contratto e della busta paga. Nel caso in cui la badante perda un lavoro, l’agenzia si attiva immediatamente e ne propone subito uno nuovo. Inoltre, come per esempio nel caso dell’agenzia Santa Rosa Assistenza, vengono offerti corsi di coaching professionali e personali che aiutano la badante a crescere sia nell’ambito lavorativo sia in quello personale. Così facendo, il professionista ha la possibilità di aumentare le proprie capacità e la propria esperienza, puntando a occupazioni sempre più gratificanti. Le badanti vengono assunte tramite contratto CCNL, ossia direttamente dalla famiglia e avendo diritto a ferie e malattia retribuiti. Lo stipendio di una badante è in questo modo più alto rispetto alla media nazionale.[/vc_column_text][divider line_type=”No Line” custom_height=”30″][nectar_btn size=”medium” button_style=”regular” button_color_2=”Accent-Color” icon_family=”default_arrow” url=”https://santarosaassistenza.com/cerchi-lavoro-come-badante/#contattaci” text=”Invia subito la tua candidatura”][/vc_column][/vc_row]

Ti è piaciuto questo Articolo?
Condividilo

19/11/2021

L’imprenditore, il franchising e il successo: l’unica cosa da sapere!

15/11/2021

OSS e ASA: sono necessarie queste certificazioni per lavorare SEMPRE?

08/11/2021

La Badante convivente può rivelarsi la tua soluzione di vita (se leggi qui)

05/11/2021

Focus sulle badanti: quello che tutte le agenzie home care dovrebbero fare

Precedente
Successivo

Iscriviti alla Newsletter