Impresa sociale: cos’è, a cosa serve, come aprirla?

07/01/2020
10 Minuti

[vc_row type=”in_container” full_screen_row_position=”middle” scene_position=”center” text_color=”dark” text_align=”left” overlay_strength=”0.3″ shape_divider_position=”bottom”][vc_column column_padding=”no-extra-padding” column_padding_position=”all” background_color_opacity=”1″ background_hover_color_opacity=”1″ column_shadow=”none” column_border_radius=”none” width=”1/1″ tablet_text_alignment=”default” phone_text_alignment=”default” column_border_width=”none” column_border_style=”solid”][vc_column_text]Desideri aprire un’impresa sociale e vuoi avere maggiori informazioni a riguardo? Questo è l’articolo che fa giusto al caso tuo! Qui troverai moltissime informazioni su cos’è, a cosa serve e quali sono i requisiti per aprire un’impresa sociale, continua a leggere per saperne di più in merito.

Impresa sociale: cos’è e a cosa serve?

L’impresa sociale è un ente privato che svolge alcune attività, come fosse un’impresa normale, senza però alcun scopo di lucro e con il fine di essere utile nel sociale. Si tratta di un tipo di impresa che ha quindi come scopo principale quello di aiutare nel sociale, di unire la collettività e di favore una solidarietà intelligente. Questi enti sono nati agli inizi degli anni ’80, al fine di sopperire le mancanze di enti destinate all’aiuto delle persone, e sono cresciuti sempre più diventando molto affermati in alcune paesi, in particolare hanno avuto molto seguito le cooperative sociali. Le cooperative, e in generale le imprese sociali, operano in molti settori per garantire e offrire servizi, beni e supporto in modo vantaggioso ed economico. I settori di interesse principali sono:

  • sanità
  • istruzione
  • supporto e percorsi di sostegno per persone affette da malattie, patologie particolari
  • cultura e arte
  • accoglienza, aiuto di persone in difficoltà, minoranze e immigrati
  • lavoro
  • ambiente

Attualmente, si può dire che il settore più ricco di cooperative e enti sociali è quello della sanità e dell’aiuto dei bambini nei paesi in guerra e in difficoltà.

Caratteristiche e requisiti per aprire un’impresa sociale

Le imprese sociali, come si è potuto capire, sono enti particolari, molto utili per la nostra società, che necessitano di alcuni requisiti per essere tali. Ecco, di seguito, nello specifico le caratteristiche di un’impresa sociale:

  • gestione democratica e collettiva di tutti i collaboratori dell’impresa, finanziatori, autorità e le persone coinvolte nella supporto
  • verifiche e controlli di trasparenza
  • risultati e attività chiare, trasparenti, bilancio chiaro
  • nel caso in cui l’impresa dovesse sciogliersi, finirebbe in eredità ad un’altra impresa sociale
  • vantaggi fiscali

Inoltre, se vorrai aprire un’impresa sociale dovrai essere sicuro di essere in possesso di alcuni requisiti. Vediamo insieme quali sono i requisiti per aprire un’impresa sociale:

  • dovrai creare la tua impresa tramite un atto pubblico, ovvero è l’atto che va a rendere valida la tua impresa. Tramite questo atto dichiarerai il perché delle tue scelte, le finalità della tua impresa sociale, i responsabili, collaboratori, capitale. Dovrai portarlo entro 30 giorni dall’apertura dell’impresa presso il registro delle imprese.
  • essere almeno in 9 soci al momento dell’apertura dell’impresa sociale
  • la tua attività dovrà avere come scopo il sociale, le persone
  • gestione responsabile dell’impresa sociale
  • dimostrate tramite documentazione apposita il patrimonio e le finanze dell’ente sociale al registro delle imprese
  • stipulare il bilancio sociale
  • coinvolgere collaboratori, utenti
  • massimo 50% volontari

Oltre l’atto costitutivo e il bilancio social, dovrai far pervenire al registro delle imprese e alle camere di commercio lo statuto dell’impresa, il bilancio di esercizio. Consegnare questi documenti ti permetterà di fare un passo avanti nell’apertura della tua impresa e di aprire la comunicazione unica con i vari gestori.

Ovviamente, bisogna ricordarsi che anche in questo tipo di imprese e attività non bisogna sottovalutare rischi e l’impregno da metterci. Anche le imprese sociali hanno rischi, che dovrai valutare con i tuoi soci. Il consiglio è quello di stipulare un piano d’azione efficace, rivolgendoti a professionisti del settore che ti potranno aiutare a organizzarti al meglio, al fine di prevenire e calcolare tutti i rischi del caso, mettendo al sicuro la tua attività e l’aiuto che offrirai.[/vc_column_text][divider line_type=”No Line” custom_height=”30″][nectar_btn size=”large” button_style=”regular” button_color_2=”Accent-Color” icon_family=”none” url=”https://webinar.santarosaassistenza.com/” text=”SEI INTERESSATO A QUESTO SETTORE? ISCRIVITI AL CORSO ONLINE GRATUITO SUL NOSTRO FRANCHISING”][/vc_column][/vc_row]

Ti è piaciuto questo Articolo?
Condividilo

09/08/2022

Decreto Trasparenza: di cosa si tratta?

19/11/2021

L’imprenditore, il franchising e il successo: l’unica cosa da sapere!

15/11/2021

OSS e ASA: sono necessarie queste certificazioni per lavorare SEMPRE?

08/11/2021

La Badante convivente può rivelarsi la tua soluzione di vita (se leggi qui)

Precedente
Successivo

Iscriviti alla Newsletter