Dubbi dei potenziali imprenditori

31/01/2020
10 Minuti

Prima di investire delle forze e una somma di denaro in una qualsiasi attività, sono tante le valutazioni da fare: ovviamente, in primis, un potenziale imprenditore si domanderà a quanto deve ammontare il capitale da investire, quali sono i rischi e gli obblighi della gestione e quando il capitale proprio si trasformerà in utile.

Noi di Santa Rosa Assistenza, esperti del settore da anni, vi spiegheremo come aprire un’agenzia per badanti e tutti i dubbi ad essa legati (ovviamente in rapporto al nostro storico marchio).

Regolarizzare badante: come si fa e consigli utili

Vi anticipiamo fin da subito, che una persona che decide di investire sul nostro marchio, già nel primo anno può riuscire a fatturare 80.000 euro.

Fatturato che viene rapportato ad un bacino di utenza di 50.000 abitanti: ciò sta ad indicare che occorrono avere circa 90 clienti, con un prezzo medio dei servizi che ammonta a 957 euro. Da questo fatturato bisognerà però sottrarre i costi fissi, ovvero le spese imprescindibili. 

Un esempio classico può essere quello legato ai costi di affitto del locale, che può oscillare dai 700 euro ai 1000 euro. Fanno parte di queste spese anche quelle delle utenze, dell’INPS e del commercialista. Tenendo conto di questi numeri, si può avere un utile (al netto delle imposte) di circa 3000/4000 euro mensili.

Il break even point, ovvero il punto di pareggio si raggiunge con un fatturato annuo di 25.000 euro. Tanti si chiedono come aprire un’agenzia per badanti, ma adesso grazie a questa ‘guida’, sarà più facile capire come procedere.

 

Ma quali sono i servizi da offrire? Noi di Santa Rosa, proponiamo vari pacchetti, ma il fiore all’occhiello è sicuramente il “Tranquillità”:

– La ricerca e selezione personalizzata per ogni singola famiglia

– Sostituzioni per ferie, malattia, infortuni

– Svolgimento delle pratiche amministrative (assunzioni, fine rapporto, buste paga, ecc.)

– Coaching personalizzato rivolto alle badanti, con lo scopo di raggiungere i risultati ottimali

– Assistenza clienti con un canale diretto e personalizzato

 

Per ricevere tutti questi servizi, ogni famiglia pagherà in anticipo 80 euro al mese per tutto l’anno (con rinnovo automatico per quello successivo). Essendo quindi un sistema di rinnovo questo, l’affiliato il primo anno dovrà acquisire il 100% di clienti nuovi, mentre il secondo anno oltre a quelli nuovi (in percentuale minore) dovrà cercare di ottenere un rinnovo dei vecchi clienti di circa il 30%-40%.

Questo permetterà così di ottenere un incremento del fatturato ogni anno e di limitare i costi fissi.

Come faccio invece ad assicurarmi badanti che vogliono iscriversi nella mia agenzia? Santa Rosa Assistenza fornisce delle strategie di marketing attuali su come aprire un’agenzia per badanti, che hanno come scopo quello di ‘conquistarsi’ le badanti che sono in cerca di lavoro.

Questo avviene sia attraverso le strategie messe in atto dalla casa madre, sia da quelle dell’affiliato. Inoltre, non va assolutamente sottovalutata la forte brand image legata al nostro nome, questo grazie al buon operato fatto nel corso degli anni.

In questo articolo abbiamo visto come aprire un’agenzia per badanti con il nostro nome e spiegato tutto l’iter burocratico e non. Se siete interessati a collaborare con noi di Santa Rosa Assistenza, non esitate a contattarci.

Ti è piaciuto questo Articolo?
Condividilo

09/08/2022
Decreto Trasparenza: di cosa si tratta?
29/11/2021
No vax badanti: un rischio che non puoi permetterti se vuoi lavorare!
19/11/2021
L’imprenditore, il franchising e il successo: l’unica cosa da sapere!
15/11/2021
OSS e ASA: sono necessarie queste certificazioni per lavorare SEMPRE?
08/11/2021
La Badante convivente può rivelarsi la tua soluzione di vita (se leggi qui)
Precedente
Successivo
Iscriviti alla Newsletter