Come si diventa badante professionale?

07/01/2020
10 Minuti

[vc_row type=”in_container” full_screen_row_position=”middle” scene_position=”center” text_color=”dark” text_align=”left” overlay_strength=”0.3″ shape_divider_position=”bottom”][vc_column column_padding=”no-extra-padding” column_padding_position=”all” background_color_opacity=”1″ background_hover_color_opacity=”1″ column_shadow=”none” column_border_radius=”none” width=”1/1″ tablet_text_alignment=”default” phone_text_alignment=”default” column_border_width=”none” column_border_style=”solid”][vc_column_text]Diventare badante non è difficile, tuttavia ciò non significa essere una badante competente. Diviene fondamentale differire le due cose, infatti in Italia è alto il numero di badanti, ma non sono altrettanto presenti badanti professionali. Al fine di combattere la concorrenza, trovare posizioni lavorative con più facilità e lavorare in modo più sereno e felice, diviene necessario acquisire determinate competenze e conoscenze.

Badante professionale: requisiti essenziali

Quando si cerca un lavoro come badante, è necessario mettersi nell’ottica delle famiglie, provando a capire quali sono le loro emozioni, preoccupazioni, necessità e aspettativa. Scegliere una badante può risultare davvero complicato per la famiglia di un anziano non autosufficiente, in particolare perché si è sempre restii a lasciare una persona cara in mano a uno sconosciuto. In questo senso diviene fondamentale rispettare e possedere i requisiti, sia per soddisfare i bisogni dell’assistito e della famiglia, sia per lavorare con maggior tranquillità e sicurezza. Innanzitutto, caratteristiche fondamentali della badante devono essere la predisposizione all’ascolto, la pazienza, la collaborazione, la capacità di instaurare rapporti interpersonali e la conoscenza della lingua parlata dall’anziano. Bisogna poi mostrare di avere una certa esperienza e disponibilità, sopratutto nello svolgere le mansioni essenziali, come:

  • cura dell’igiene della persona, come per esempio aiuto nella doccia.
  • cura della persona nella quotidianità, attraverso la compagnia, la preparazione dei pasti, passeggiate assistite…
  • gestione e cura dell’ambiente domestico, come per esempio riordinare e tenere pulito la casa.
  • assistenza medica, nel caso in cui l’assistito debba assumere farmaci o utilizzare strumenti medici di base.

Documenti necessari per essere assunti come badante

Scegliendo tra numerosi candidati, le famiglie preferiranno scegliere badanti in possesso di tutti i documenti essenziali. Per questo motivo, al fine di essere assunti è importante avere con se i seguenti documenti:

  • il permesso di soggiorno, nel caso in cui la badante sia extracomunitaria
  • il curriculum vitae, contente le i dati anagrafici, la foto tessera, le esperienze, il tipo di formazione, le ambizioni, le capacità e le attitudini della badante.
  • eventuali referenze da parte dei datori di lavoro precedenti, come valutazione di esperienze passate.
  • i documenti di identità in corso di validità
  • i certificati di partecipazione e superamento diploma per percorsi scolastici in ambito socio-sanitario oppure di corsi regionali equivalenti, come per esempio il corsi Oss e Osa .

[/vc_column_text][divider line_type=”No Line” custom_height=”30″][nectar_btn size=”medium” button_style=”regular” button_color_2=”Accent-Color” icon_family=”default_arrow” url=”https://santarosaassistenza.com/cerchi-lavoro-come-badante/#contattaci” text=”Invia subito la tua candidatura”][/vc_column][/vc_row]

Ti è piaciuto questo Articolo?
Condividilo

09/08/2022

Decreto Trasparenza: di cosa si tratta?

19/11/2021

L’imprenditore, il franchising e il successo: l’unica cosa da sapere!

15/11/2021

OSS e ASA: sono necessarie queste certificazioni per lavorare SEMPRE?

08/11/2021

La Badante convivente può rivelarsi la tua soluzione di vita (se leggi qui)

Precedente
Successivo

Iscriviti alla Newsletter