Colloquio badante: come dare una buona impressione?

07/01/2020
10 Minuti

[vc_row type=”in_container” full_screen_row_position=”middle” scene_position=”center” text_color=”dark” text_align=”left” overlay_strength=”0.3″ shape_divider_position=”bottom”][vc_column column_padding=”no-extra-padding” column_padding_position=”all” background_color_opacity=”1″ background_hover_color_opacity=”1″ column_shadow=”none” column_border_radius=”none” width=”1/1″ tablet_text_alignment=”default” phone_text_alignment=”default” column_border_width=”none” column_border_style=”solid”][vc_column_text]Stai cercando un lavoro come badante e ti hanno fissato un primo incontro conoscitivo o un colloquio? Non hai mai fatto un colloquio e non sai da che cosa iniziare per fare colpo? Questo è l’articolo che fa giusto al caso tuo! Infatti, in questa guida, di seguito, trovi molti consigli utili, tecniche e requisiti per fare un ottimo colloquio badante. Continua la lettura per saperne di più a riguardo.

Colloquio: cosa non fare?

Il colloquio è uno strumento conoscitivo che consente al datore di lavoro di farsi una prima idea a proposito dei candidati, in modo da scegliere la persona più idonea da assumere. Ovviamente per far si che si venga scelti è necessario avere delle competenze e un’attitudine appropriata rispetto al lavoro per cui ci si candida. Un aspetto che però viene sottovalutato, ma che in realtà è fondamentale è l’abbigliamento e l’esteriorità. Infatti, un colloquio dura solitamente un massimo di mezz’ora/un’ora e per questo motivo le informazioni che il datore può raccogliere a proposito del candidato sono poche e superficiali. In questi casi bisogna puntare ad attenersi ad alcune regole fondamentali, ovvero:

  • non masticare chewing gum o caramelle
  • non arrivare in ritardo
  • non farsi accompagnare da qualcuno
  • non indossare abiti trasandati

Consigli colloquio

Fondamentale è cercare di risultare spontanei e sinceri, per questo motivo, nel caso in cui siate persone timide, è necessario controllare l’ansia ed evitare di dire bugia o cose forzate. Durante un colloquio relativamente stringente nei tempi è necessario mostrarsi appetibili, è quindi necessario mostrare le proprie esperienze, la propria formazione e professionalità, senza risultare bisognose di lavoro. Una strategia efficace è quella di portare con sé, oltre al normale curriculum vitae, anche le copie delle recensioni e testimonianze di famiglie e datori di lavoro per cui hai lavorato. In questo modo, il datore può leggere in prima persona esperienze positive da parte di terzi a proposito del tuo operato. Molto importante è anche informarti a proposito dell’azienda o del datore di lavoro per cui devi presentarti al colloquio, in questo modo hai modo di risultare una persona brillante e puoi avere la possibilità di fare commenti e intuizioni intelligenti. Per quanto riguarda l’abbigliamento e il look, il consiglio è quello di non esagerare mai! In particolare è necessario avere un look curato, un’igiene ottimale. Consigli fondamentali sono i seguenti:

  • non truccarsi in modo eccessivo o volgare
  • vestirsi in modo soft
  • unghie curate, evitando i colori troppo accesi
  • non mettere in evidenza tatuaggi o piercing

[/vc_column_text][divider line_type=”No Line” custom_height=”30″][nectar_btn size=”medium” button_style=”regular” button_color_2=”Accent-Color” icon_family=”default_arrow” url=”https://santarosaassistenza.com/cerchi-lavoro-come-badante/#contattaci” text=”Invia subito la tua candidatura”][/vc_column][/vc_row]

Ti è piaciuto questo Articolo?
Condividilo

09/08/2022

Decreto Trasparenza: di cosa si tratta?

19/11/2021

L’imprenditore, il franchising e il successo: l’unica cosa da sapere!

15/11/2021

OSS e ASA: sono necessarie queste certificazioni per lavorare SEMPRE?

08/11/2021

La Badante convivente può rivelarsi la tua soluzione di vita (se leggi qui)

Precedente
Successivo

Iscriviti alla Newsletter