Badanti: le domande più frequenti durante un colloquio

07/01/2020
10 Minuti

[vc_row type=”in_container” full_screen_row_position=”middle” scene_position=”center” text_color=”dark” text_align=”left” overlay_strength=”0.3″ shape_divider_position=”bottom”][vc_column column_padding=”no-extra-padding” column_padding_position=”all” background_color_opacity=”1″ background_hover_color_opacity=”1″ column_shadow=”none” column_border_radius=”none” width=”1/1″ tablet_text_alignment=”default” phone_text_alignment=”default” column_border_width=”none” column_border_style=”solid”][vc_column_text]La richiesta di assistenza agli anziani è in continua crescita in Italia. Il nostro paese è, infatti, il primo paese in Europa con il maggior tasso di anzianità e il secondo nel mondo. Il bisogno di assistenza crescente fa si che i posti di lavoro come badante siano molti. Tuttavia, bisogna sapere che il lavoro di badante è molto gettonato e sono molte le persone che si accingono a svolgere questa professione. In passato erano sopratutto donne che provenivano da altri paesi a voler svolgere questo lavoro che nessuno voleva fare, ma ora i lavoratori di questo campo sono diventati moltissimi, sia donne che uomini e sia stranieri che italiani. In queste circostante trovare lavoro può essere facile se si possiedono requisiti e competenze specifiche. Infatti, il lavoro non manca, ma la concorrenza è alta. Per questo motivo, leggi l’articolo per prepararti al colloquio di lavoro e spiccare tra tutti i candidati!

Colloquio badante: perché prepararsi?

Se non ci si affida a un’agenzia di collocamento badanti, l’alternativa è quella di cercare lavoro su internet o in città. In questo modo i colloqui avverranno in prima persona con la famiglia. I famigliari dell’anziano probabilmente non avranno competenze specifiche riguardo all’assistenza e potranno, proprio per questo motivo, tartassarti di domande al fine di capire se sei una persona affidabile o meno. Ovviamente, non esiste un trucco magico per fare andare bene sempre i colloqui, tuttavia puoi prepararti grosso modo su ciò che potranno chiederti.Farti un’idea di com’è strutturato un colloquio può aiutarti a sentirti più sicura, a evitare di fare inutili gaff e a vincere le incertezze. Come primi accorgimenti, è bene presentarsi puntuale e curare molto il proprio aspetto esteriore. Un aspetto trasandato e poco curato può dare una cattiva impressione e gettare pregiudizi sul tuo conto. Attenzione però! Non esagerare con smalto, trucco e colori troppo accesi!

Colloquio badante: le domande più frequenti

Durante il colloquio, la famiglia o il datore potrà iniziare chiedendoti chi sei, da dove vieni, cosa ti piace fare nel tempo libero. Più importanti sono le domande riguardo al tuo percorso di studi/formazione e il tuo percorso lavorativo, quali sono le motivazione che ti hanno portato a voler essere una badante. Rispondi in modo tranquillo e sicuro di te, non mostrarti mai indeciso. Racconta il tuo percorso scolastico, quali corsi hai seguito e esplicita nel caso tu abbia conseguito qualche certificazione relativa all’assistenza, per esempio certificazione OSS, OSA, laurea infermieristica ecc. Se hai svolto dei volontariati o se hai già lavorato in passato come badante racconta le tue esperienze, in questo modo infonderai fiducia al datore di lavoro. Inoltre, può essere molto utile e vantaggioso portare con sé delle referenze, ovvero una sorta di recensione rilasciata da datori di lavoro precedenti.[/vc_column_text][divider line_type=”No Line” custom_height=”30″][nectar_btn size=”medium” button_style=”regular” button_color_2=”Accent-Color” icon_family=”default_arrow” url=”https://santarosaassistenza.com/cerchi-lavoro-come-badante/#contattaci” text=”Invia subito la tua candidatura”][/vc_column][/vc_row]

Ti è piaciuto questo Articolo?
Condividilo

09/08/2022

Decreto Trasparenza: di cosa si tratta?

19/11/2021

L’imprenditore, il franchising e il successo: l’unica cosa da sapere!

15/11/2021

OSS e ASA: sono necessarie queste certificazioni per lavorare SEMPRE?

08/11/2021

La Badante convivente può rivelarsi la tua soluzione di vita (se leggi qui)

Precedente
Successivo

Iscriviti alla Newsletter