Badante con o senza partita iva?

07/01/2020
10 Minuti

[vc_row type=”in_container” full_screen_row_position=”middle” scene_position=”center” text_color=”dark” text_align=”left” overlay_strength=”0.3″ shape_divider_position=”bottom”][vc_column column_padding=”no-extra-padding” column_padding_position=”all” background_color_opacity=”1″ background_hover_color_opacity=”1″ column_shadow=”none” column_border_radius=”none” width=”1/1″ tablet_text_alignment=”default” phone_text_alignment=”default” column_border_width=”none” column_border_style=”solid”][vc_column_text]Un tema molto forte nell’ambito dell’assistenza anziani è quello dell’assunzione badante con o senza partita iva. Si è sentito parlare spesso di false agenzie badanti che utilizzavano questo metodo contrattuale, ma nello specifico si sa poco dei rischi e dei pericoli relativi.

Svantaggi per le famiglie che assumono una badante con la partita iva

Spesso, le assunzioni di badante con partita iva vendono vendute come vantaggiose e convenienti, soprattutto poiché le spese di partenze sono inferiori rispetto all’assunzione con contratto di badanti privati o tramite agenzia. Nel caso in cui la famiglia o il datore decida di assumere una badante con partita iva, sotto proposta delle cosiddette “false agenzie”, va incontro a rischi, come per esempio essere parte in causa e corresponsabile di un processo legale o penale nel caso di un contenzioso con la lavoratrice. Sono molti i casi in cui le famiglie si sono ritrovate abbandonate di fronte a problematiche con la badante e di cui, attraverso l’assunzione con partita iva, le false agenzie se ne sono lavate le mani. Non bisogna poi dimenticare la pratica scorretta della regolarizzazione parziale della badante, attraverso cui viene dichiarato a solo una parte delle ore effettive lavorate e le false agenzie lasciano da pagare alla famiglia tutti i contributi per la badante. In questo modo le famiglie pensano inizialmente di ottenere un risparmio, ma presto sono costrette a ricredersi a causa di tutti i sovrapprezzi, senza contare i rischi di affidarsi ad agenzie di questo tipo.

Svantaggi per la badanti con partita iva

I rischi e gli svantaggi dell’utilizzo della partita iva non sono toccano le famiglie, ma riguardano anche le stesse badanti. Infatti, le già citate false agenzie approfittano anche degli stessi lavoratori, i quali per molti motivi (tra cui per esempio la poca conoscenza della lingua italiana) vengono abbindolati. In particolare, le badanti con partita iva non hanno diritto alla retribuzione delle ferie e alla malattia, non possono richiedere la disoccupazione e permessi lavorativi.[/vc_column_text][divider line_type=”No Line” custom_height=”30″][/vc_column][/vc_row][vc_row type=”in_container” full_screen_row_position=”middle” scene_position=”center” text_color=”dark” text_align=”left” overlay_strength=”0.3″ shape_divider_position=”bottom”][vc_column column_padding=”no-extra-padding” column_padding_position=”all” background_color_opacity=”1″ background_hover_color_opacity=”1″ column_shadow=”none” column_border_radius=”none” width=”1/1″ tablet_text_alignment=”default” phone_text_alignment=”default” column_border_width=”none” column_border_style=”solid”][divider line_type=”Full Width Line” line_thickness=”1″ divider_color=”accent-color” custom_height=”40″][vc_column_text]

Hai dei dubbi?

Non sai come trovare la badante o hai bisogno informazioni?

 

CONTATTACI SENZA IMPEGNO

[/vc_column_text][contact-form-7 id=”10″][/vc_column][/vc_row]

Ti è piaciuto questo Articolo?
Condividilo

09/08/2022

Decreto Trasparenza: di cosa si tratta?

19/11/2021

L’imprenditore, il franchising e il successo: l’unica cosa da sapere!

15/11/2021

OSS e ASA: sono necessarie queste certificazioni per lavorare SEMPRE?

08/11/2021

La Badante convivente può rivelarsi la tua soluzione di vita (se leggi qui)

Precedente
Successivo

Iscriviti alla Newsletter