Attività: meglio in proprio o in franchising?

07/01/2020
10 Minuti

Desideri avvicinarti al mondo dell’imprenditoria e stai cercando informazioni a tal proposito? Stai leggendo l’articolo che fa al caso tuo!

Infatti, in questo articolo troverai moltissimi consigli e spunti per la tua attività, ma sopratutto questa lettura ti permetterà di avere una chiara idea di come renda un’attività in proprio o in franchising. Continua a leggere per saperne di più a riguardo!


Attività in proprio: cos’è, pro e contro

Scegliere di investire in un’attività in proprio richiede, come per ogni investimento, un’adeguata analisi e ragionamento per valutare i rischi e i vantaggi. Oggi giorno, sono molte le alternative che si propongo ad un imprenditore e non sempre risulta facile scegliere.

Il primo passo per aprire un’azienda in proprio è quello di valutare e fare una ricerca scrupolosa sul settore in cui si vuole investire. Infatti, approfondendo vari aspetti di un settore, come i dati relative alla domanda e all’offerta, ti permetteranno di capire se ne varrà la pena o ti converrà puntare verso un altro settore.

I vantaggi di aprire un’azienda in autonomia sono molti e si ricollegano tutti al fatto che avrai piena libertà e autonomia nel gestire la tua attività. Infatti, non dovrai sottostare alle regole di qualcun altro, ma avrai tu questo compito oltre che avere incassi e utili per primo.

Tuttavia, questo vantaggio si può trasformare velocemente in un’arma a doppio taglio, poiché quest’autonomia porta con se molti svantaggi tra cui:

  • Tutta la responsabilità ricadrà su di te
  • La mole di lavoro sarà elevata, in particolare perché dovrai occuparti in prima persone delle attività burocratiche e organizzative
  • Rischi imprenditoriali
  • Dovrai possedere tutte le capacità per saper scegliere logo, merce, marketing, accordi e tutto il resto
  • Dovrai possedere qualità da imprenditore abbastanza sviluppate
  • Dovrai far conoscere la tua azienda, cercando di posizionarti sul mercato. Ciò può risultare difficile per un imprenditore alle prima armi
  • Incertezza di uno stipendio fisso


Attività in franchising: pro e contro

Una valida alternativa per avvicinarsi al mondo dell’imprenditoria è sicuramente il franchising. Il franchising è una collaborazione tra più imprenditori che permette a questi di aprire un’azienda affiliata ad un’azienda madre. Ciò significa che nella formula del franchising ci sarà un’azienda principale, che è detentrice dei diritti dell’attività, e aziende subordinate della stessa attività che si devono attenere agli standard della prima.

Si tratta di una forma imprenditoriale che si presta perfettamente a quegli imprenditori che desiderano diversificare il proprio capitale investendo in più settore di cui magari non sono molto esperti, oppure agli imprenditori principianti che desiderano lanciarsi nel mondo dell’imprenditoria.

I vantaggi del franchising sono molti, ecco di seguito i principali:

  • sostegno continuativo da parte dell’azienda madre
  • posizionamento nel mercato mirata e maggiormente veloce grazie alla presenza di un marchio già conosciuto e affermato della casa madre
  • organizzazione, burocrazia e attività gestionali funzionali già testate in precedenza, in generale otterrai un metodo che è già stato collaudato in precedenza e che si è rivelato valido e funzionale
  • fornitura di mobilio, design, marchio, immagine e logo in totale stile della casa madre
  • marketing, pubblicità di qualità già sperimentato e di qualità
  • formazione imprenditoriale
  • aiuto nella selezione della location dell’azienda affiliata

Ovviamente, nel caso in cui deciderai di aprire un azienda in franchising dovrai tenere a mente che dovrai sottostare alle regole e alla gestione già organizzata da parte della casa madre, regole e standard a cui dovrai assolutamente attenerti al fine di garantire i massimi risultati dell’azienda.

Dovrai, inoltre, impegnarti al fine di sviluppare capacità necessarie e avere molta voglia di imparare, oltre che ricercare il settore migliore per investire il tuo denaro. Infatti, anche nel caso del franchising dovrai firmare un contratto di affiliazione e pagare la somma di affiliazione iniziare che varia in base all’impresa che sceglierai.

Attualmente, uno dei settori in grande via di sviluppo è quello relativo all’assistenza, in particolare all’assistenza agli anziani. Questo si spiega facilmente, poiché l’Italia si caratterizza per un popolazione sempre più anziana, basti pensare che l’età media sono i 50 anni. Per questo motivo la richiesta di assistenza agli anziani è sempre maggiore! Su questo presupposto si basa l’obiettivo di Santa Rosa Assistenza, big del settore nata nel 1999, che attraverso il suo franchising sperimentato desidera espandersi nel territorio!

Se desideri saperne di più a riguardo, richiedi facilmente informazioni sul sito Santa Rosa Assistenza!

Ti è piaciuto questo Articolo?
Condividilo

09/08/2022

Decreto Trasparenza: di cosa si tratta?

19/11/2021

L’imprenditore, il franchising e il successo: l’unica cosa da sapere!

15/11/2021

OSS e ASA: sono necessarie queste certificazioni per lavorare SEMPRE?

08/11/2021

La Badante convivente può rivelarsi la tua soluzione di vita (se leggi qui)

Precedente
Successivo

Iscriviti alla Newsletter