1° maggio: le badanti lavorano?

07/01/2020
10 Minuti

Sei una badante, ma non sai se hai diritto al riposo durante il giorno del 1° maggio? La risposta la trovi di seguito, in questa guida sono presenti tutte le informazioni riguardo all’orario di lavoro, ai diritti e doveri e alla retribuzione che ti spetta in questo giorno festivo!

1°maggio e la festa dei lavoratori

In molti paesi del mondo, l’1 maggio di ogni anno viene festeggiata la festa dei lavoratori. Questa data è molto importate poiché vengono ricordate le battaglie, gli scontri di opinione che hanno portato alla riduzione delle ore di lavoro e le norme atte a garantire condizioni di lavoro migliori, abolendo ogni tipo di sfruttamento.

Ogni lavoratore dipendente ha diritto ad ottenere riposo durante le festività e tra queste vi è anche la festività del 1°maggio. Si ricorda che le festività dell’anno solare sono le seguenti:

  • 1 gennaio, Capodanno
  • 6 gennaio, Epifania
  • Pasqua
  • Pasquetta
  • 25 aprile, Festa della Liberazione
  • 1 maggio, Festa dei lavoratori
  • 2 giugno, Festa della repubblica
  • 15 agosto, Ferragosto
  • 1 novembre, Ognissanti
  • 8 dicembre, Immacolata concezione
  • 25 dicembre, Natale
  • 26 dicembre, Santo Stefano
  • festa del patrono della propria città

I giorni festivi spettano di diritto e non possono in alcun modo essere sottratti ai lavoratori. Nel caso in cui la festività coincida con il giorno di riposo della badante o di un qualunque altro dipendente, essa deve essere recuperata successivamente e il prima possibile.

Inoltre, è bene ricordare che i giorni festivi vengono retribuiti con il normale pagamento giornaliero per le badanti che lavorano con contratto a tempo pieno, mentre vengono retribuiti con 1/6 dell’orario settimanale gli assistenti che lavorano ad ore.

Se da accordo da ambo le parti, ovvero sia da parte della badante/dipendente sia da parte del datore, l’assistente può prestare servizio lavorativo, ma in questo caso vi sono degli importi da retribuire aggiuntivi.

Badanti che lavorano il 1° maggio

Nel caso in cui la badante lavori durante le festività, la retribuzione subisce una maggiorazione del 60% per lo straordinario festivo. Queste prestazioni extra devono essere riportate sulla busta paga con dicitura apposita, ore di servizio e retribuzione.

Ti è piaciuto questo Articolo?
Condividilo

09/08/2022

Decreto Trasparenza: di cosa si tratta?

19/11/2021

L’imprenditore, il franchising e il successo: l’unica cosa da sapere!

15/11/2021

OSS e ASA: sono necessarie queste certificazioni per lavorare SEMPRE?

08/11/2021

La Badante convivente può rivelarsi la tua soluzione di vita (se leggi qui)

Precedente
Successivo

Iscriviti alla Newsletter