La tua badante è andata via? Ecco 6 principi per evitare questo.

  1. ricaricabadante

Hai provato tutto: darle più soldi, comprarle gli yogurt BIO… non c’è niente da fare: il carino sorriso si è trasformato in una faccia all”arrabiata” e ti scontri anche con le parole…

Non vederci niente di personale… però se hai scelto la badante un mese fa e che oggi ti ritrovi in una situazione “caotica”, potrebbe essere dovuto ad un “calo” di impegno post- periodo di prova… oppure che hai messo una persona “sbagliata” al posto “sbagliato”….

Allora come fare per ridare l’impegno necessario alla persona che si occupa dei tuoi cari? ed evitare che ti lasci?

1. Prima cosa, valuta se il “problema” sia la persona stessa che è cambiata oppure se è la situazione che è “cambiata”.Quindi fai un’attimo la tua indagine con domande aperte per sapere “se c’è qualcosa che non va”

2. Potrebbe essere che il morale della tua badante sia “giù” per problemi personali… Non è raro infatti che le problemi personali vengano a “rovinare” i rapporti di lavoro.

3. Hai controllato che la badante mangi e dormi bene? Magari te lo direbbe però comunque una riduzione delle ore di sonno puo creare nelle persone maggiore nervosismo e stress.

4. Potresti scoprire che la persona che avevi scelta perchè SEMBRAVA meravigliosa ma è solo una “facciata” e che in realtà erà soltanto un “arrogante incapace” in tutti i suoi precedenti lavori.

5. Stai dando lo “stimolo” necessario per aiutare e motivare la persona che lavora “in condizione” alle volte difficili? Dai una mano con qualche complimento e feedback regolari.

6. Stai chiedendo molto, molto molto… alla tua badante è letteralmente “distrutta”? Falle fare un po’ di vacanze, vedrai che poi torna di nuovo “quella di prima”…

Niente di tutto questo funziona… allora forse dovresti pensare a cambiarla! 😉