Come festeggiano il ferragosto gli anziani?

  1. pablo-3-768x384

Per fortuna quest’estate non ci sono stati picchi di grande caldo come l’estate del 2015 e non ne sono previsti neanche per ferragosto.
pablo-3Nonostante ciò le grandi città si preparano sia all’emergenza caldo, che potrebbe sempre arrivare, sia alle partenze di gran parte della popolazione, sempre concentrata tra il 10 agosto e il 22. Sono tanti i figli che inevitabilmente lasciano a casa tantissimi anziani, che un po’ per debolezza un po’ per acciacchi vari non possono seguire tutta la famiglia in vacanza. Ecco che si corre a cercare una badante che possa prendersi cura del nostro caro.
Per fortuna in tante città italiane sono parecchie le attività che si organizzano per allietare l’estate anche agli anziani.
Sapendo che l’anziano è a casa, in compagnia e costantemente assistito, la vacanza risulterà  più rilassante per tutta la famiglia.

Cosa si può visitare a ferragosto in città? Quali sono i luoghi migliori dove una badante può portare l’anziano, per distrarlo un po’ e regalargli un sorriso?
Di sicuro per uscire di casa conviene sempre aspettare le ore più fresche della giornata, andare in luoghi con alberi e un po’ di natura sarebbe la cosa ideale, bere molto e mangiare cibi freschi. Generalmente “Con l’invecchiamento tutti i meccanismi di autoregolazione dell’organismo tendono a ridursi – spiega Nicola Ferrara, presidente della Società italiana di gerontologia e geriatria (Sigg) – . pablo-4Si riducono il senso della fame e della sete e si riducono i meccanismi del centro termo-regolatore del nostro cervello. Per questo motivo è molto comune tra gli anziani al di sopra dei 75 anni una difficoltà di adattamento al caldo e agli sbalzi termici. Ciò avviene perché, riducendosi lo stimolo della sete, aumenta il rischio di disidratazione e perché in età avanzata l’adattamento alle calde temperature attraverso i normali processi di raffreddamento corporeo è più difficoltoso e stressante per l’organismo”. Il rischio di disidratazione è aumentato anche dalla quantità spesso elevata di farmaci che si assumono per disturbi legati all’età: “Molti – spiega Ferrara – per tenere a bada l’ipertensione prendono dei diuretici che possono creare dei problemi in estate perché il caldo abbassa di per sé la pressione che viene ulteriormente diminuita perché questi farmaci fanno perdere liquidi”.
Per conoscere le attività ricreative da svolgere durante la giornata in città, la badante si può rivolgere alle pro loco o alle associazioni culturali presenti nel proprio paese e chiedere informazioni su quelle che sono le proposte.

Si può spaziare da passeggiate sotto le pinete a qualche ora, magari nel tardo pomeriggio, sotto l’ombrellone in riva al mare. Spesso all’interno di circoli ricreativi è possibile portare l’anziano a passare un paio d’ore, tra una chiacchiera e una bella bibita fresca sorseggiata in compagnia.

Buon ferragosto a tutti!