IL NOSTRO CODICE DI VALORI VALORI: RISPETTO

Parlare tranquillamente e rispettosamente, senza parolacce o sarcasmo

  1. rispetto

PARLARE TRANQUILLAMENTE O RISPETTOSAMENTE, SENZA PAROLACCE O SARCASMO

Il modo di comunicare è un elemento fondamentale in qualsiasi lavoro, ma per noi di Santarosa Assistenza che lavoriamo nell’ambito sociale assume un valore ancora più importante e bisogna quindi fare bene attenzione a ogni cosa che viene detta.

Il modo di esprimersi che la nostra squadra (agenzie, badanti, famiglie) utilizza deve essere sempre bene ponderato e come dice appunto questo punto, è necessario usare sempre tranquillità e rispetto e mai parolacce o sarcasmo, perché i toni eccessivi, la maleducazione o le prese in giro rischiano di rovinare i rapporti con le persone e mettere in discussione la reciproca fiducia che deve esserci tra i vari componenti di Santa Rosa Assistenza.

Provate a pensare se ci rivolgessimo in maniera arrogante a una famiglia che viene a parlare con la nostra agenzia per il suo assistito, o se prendiamo in giro una badante che sta cercando lavoro o che viene da noi per un colloquio.

O ancora se una badante rispondesse male al suo assistito, o la famiglia trattasse male la badante. Come ci sentiremmo? Di sicuro molto male, perché in questo caso avremmo mostrato poco rispetto per il prossimo e quindi, secondo il nostro codice di valori, non possiamo lavorare con Santarosa Assistenza.

L’arroganza, la cattiveria o il sarcasmo non devono fare parte di un settore come il nostro, volto ad aiutare le persone a migliorare e crescere e non certamente a criticarsi o insultarsi.

Percui ricordiamoci sempre di trattare le persone nel modo migliore e di non avere atteggiamenti di superiorità o cattiveria che possono mettere in difficoltà chi ci sta di fronte.

Alla base di tutto c’è il rispetto, quindi quando comunichiamo con le persone dobbiamo usare il più possibile toni positivi e volti a risolvere i problemi, non ad aumentarli.

Le parolacce o le prese in giro non fanno parte della buona educazione, né tantomeno del rispetto.

Amare il prossimo e rispettarlo è la base di una buona convivenza e questa deve essere una regola ben impressa in mente.

Se faremo nostra questa regola, vivremo meglio con noi stessi e con le altre persone. Affrontiamo ora l’ultimo punto della parola RISPETTO e cioè riconoscere che ognuno ha il diritto di pensare in modo diverso.

La libertà di pensiero è fondamentale, per questo dobbiamo imparare anche ad accettare che gli altri possano avere un’idea diversa dalla nostra, anche se magari va contro quello che pensiamo noi.

Ma ora lo vediamo nei dettagli.