Come va il rapporto con la badante?

Alcune volte può succedere che i rapporti tra le famiglie e i collaboratori non vadano bene anche se la badante è idonea per l’assistenza. Il fondamento di un sereno rapporto è il dialogo, da entrambe le parti se c’è un problema si discute in modo pacifico ascoltandosi l’uno con l’altro.


Perchè nascono dei problemi?

  • Ognuno di noi ha un carattere, chi più e chi meno forte ma l’importante è che non si verifichi che il più forte sovrasti il più debole.
  • Una delle cose più importanti è il rispetto delle regole sia da parte delle collaboratrici che in alcuni casi per esempio pretendono ferie retribuite o orari troppo scomodi per le famiglie.

Nel caso in cui il rapporto si “sgretola”, come comportarsi ?

In questi casi è importante che i datori di lavoro richiamino sin da subito l’attenzione su questi particolari che nel tempo, se permessi, si riveleranno un vero e proprio costrizione ad adeguarsi alle “nuove” regole delle collaboratrici tal volte suggerite da conoscenti o da fonti non sicure.

La perfezione non esiste!

Dall’altra parte anche le famiglie, a volte, pretendono molto o addirittura più del dovuto dalle collaboratrici, che nella maggior parte dei casi protestano. In entrambe le situazioni le proteste non devono essere viste come degli affronti o minacce, bisogna solo tentare di trovare un equilibrio e una sintonia tra le parti tenendo presente che ognuno di noi è fatto a modo suo con il proprio carattere, che in qualunque caso non può essere modificato ma la soluzione migliore a tutto ciò è quella di trovare un punto comune a entrambi.

Cosa fare se non è possibile ri-stabilire il rapporto?

E se le cose continuano a non andare bene allora un buon consiglio è quello di rompere il rapporto.